Ricerca nel sito
La Chiocciola - Il Giornalino del C.S.R.
Kikki Village//Sicily Resort for all
Sito ufficiale AIAS nazionale
La nostra brochure
Segui il Consorzio Siciliano di Riabilitazione su Facebook
Le bomboniere solidali del C.S.R.
Nuova guida alle agevolazioni fiscali per i disabili aggiornata a Giugno 2010
Homepage » Sportello informativo » Leggi e decreti
Leggi e decreti
Categoria: Agevolazioni fiscali
Titolo: Agevolazioni per spese mediche e assistenza

La legge prevede agevolazioni, da presentare in sede di dichiarazione annuale dei redditi, per le spese di assistenza specifica e cioè per l'assistenza infermieristica e riabilitativa, per le prestazioni rese da personale in possesso della qualifica professionale di addetto all'assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale esclusivamente dedicato all'assistenza diretta della persona, per le prestazioni rese da personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo o dal personale con la qualifica di educatore professionale o da personale qualificato addetto ad attività di animazione e/o di terapia occupazionale.
Questa tipologia di spese gode di un trattamento diverso a seconda se sono rivolte ad una persona con handicap oppure no. Nel secondo caso le spese possono essere solo detratte in ragione del 19% degli oneri sostenuti.
Nel caso invece che riguardino persone con disabilità, possono essere dedotte dal reddito, non solo del diretto interessato o dei congiunti che ce l'hanno a carico fiscale, ma anche dei familiari civilmente obbligati.
Inoltre, in caso di ricovero di un disabile in un istituto di assistenza non è possibile portare in deduzione l'intera retta pagata ma solo la parte che riguarda le spese mediche e le spese paramediche di assistenza specifica. È necessario però che le spese risultino indicate distintamente nella documentazione rilasciata dall'istituto di assistenza.
Rispetto al concetto di persona con handicap, l'Agenzia delle Entrate precisa che sono tali sia i soggetti che hanno ottenuto il riconoscimento dalla Commissione medica della Azienda USL prevista dall'art. 4 della Legge 104/1992, sia coloro che sono stati ritenuti invalidi da altre commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell'invalidità civile, di lavoro, di guerra. Va ricordato che i grandi invalidi di guerra e i soggetti equiparati sono considerati in automatico e per legge portatori di handicap e non sono assoggettati agli accertamenti sanitari delle commissioni istituite ai sensi della Legge 104/1992. In tal caso, è sufficiente la documentazione rilasciata agli interessati dai ministeri competenti al momento della concessione dei benefici pensionistici.
I soggetti riconosciuti persone con handicap ai sensi dell'art. 3 della Legge 104/1992 possono autocertificare la sussistenza delle condizioni personali. Si tratta della dichiarazione sostitutiva di atto notorio la cui sottoscrizione può non essere autenticata se accompagnata da fotocopia del documento di identità.
Per accedere alla detrazione o alla deduzione delle spese di assistenza specifica è necessario disporre delle relative fatture, ricevute o quietanze di pagamento dove sia evidenziata la prestazione svolta e la qualifica dell'operatore.
Nel caso in cui ove la fattura, ricevuta o quietanza non sia rilasciata direttamente dall'operatore sanitario, il medesimo attesterà sul documento di spesa di aver eseguito la prestazione in base alla specifica disciplina professionale (sanitaria o di arti ausiliarie della professione sanitaria).

 

Leggi di riferimento: Legge 27/12/2006 n. 296 (Finanziaria 2007), Legge 21/11/2000 n. 342 (Misure in materia fiscale)

C.S.R. - Consorzio Siciliano di Riabilitazione s.c.a r.l.
Via Don Minzoni, 13 - 95123 Catania
Tel . 095 / 83.11.000 - info@csraias.it - www.csraias.it
P.iva 01241040870 Cod.Fisc. 93000110879
PEC: csraias@pec.it - Codice Univoco: KRRH6B9

© CSR AIAS - info@csraias.it